Lingua: enitesdefrruzh-hantkopl

HOTEL SHIP SUPPLYING
MANUFACTURERS CONSORTIUM

Posate: Mini Guida a come metterle in tavola

Posate-Tavola

 

Quando si parla di posate, ci si riferisce specialmente a forchetta, coltello e cucchiaio. Questi sono utensili da cucina, che servono per mangiare o tagliare, evitando così che le mani entrino in contatto direttamente con il cibo. Esistono in commercio diversi tipi di posate. Quelle più usate, sono di sicuro, i modelli in acciaio inox.

Nel passato, invece, le posate venivano realizzate in argento, in alluminio o in ottone. Si narra, addirittura di posate anche in legno o porcellana e per dirla tutta, in verità, se ne vedono anche in giro. Assolutamente commerciali, altresì, soprattutto per le feste di compleanno o per un picnic all’aperto, quelle di plastica, le classiche posate usa e getta, che vengono vendute per motivi igienici imbustate. Le posate più comuni sono quelle del tipo da tavola, usate per mangiare; le posate di servizio, invece, sono specifiche per servire i cibi a tavola o per preparare le pietanze.

Apparecchiare la tavola è una cosa che facciamo quotidianamente a pranzo e a cena, ma quanti di noi sanno sistemarla, organizzarla secondo le norme del galateo e, di conseguenza, del buon gusto? Questo rituale, all’apparenza semplice e formale, è considerato un’arte antica, che è stata tramandata da generazioni a generazioni. In passato, tra i banche di scuola, si insegnava educazione domestica, dove si mostrava alle donne, come fare le pulizie di casa, come stirare ed appunto apparecchiare la tavola a regola d’arte.

Oggi, sono davvero in pochissimi coloro che seguono l’iter così come si dovrebbe. Forse solo in alcuni ristoranti stellati, c’è la possibilità di notare una situazione del genere. Il procedimento che anticipa lo stare a tavola per mangiare, è abbastanza complicato ed ha regole ben precise e stabilite, perché ogni posata ha una sua esatta posizione. Analizziamo! La prima cosa da tenere bene a mente è che bisogna abbinare le posate in base al menù che abbiamo preparato per i nostri commensali. Naturalmente, andremo a disporre a tavola solo tutte le posate che saranno usate durante il banchetto, posizionando esternamente quelle che verranno utilizzate per prima. Nella parte destra del piatto, verranno disposti tutti i coltelli con la lama rivolta verso l’interno.

Idem per i cucchiai, che provvederemo a posizionare sullo stesso lato dei coltelli, ma solo se servono. Ad esempio, per i brodi, la loro posizione sarà con il lato concavo rivolto verso l’alto. Infine, sempre alla destra del piatto, verrà proposta solo una forchetta piccolina, che è quella usata se si mangiano le ostriche. Nella parte sinistra del piatto, verranno posizionate, altresì, le forchette con le punte rivolte verso l’alto. Nella parte, invece, davanti al piatto, cioè nello spazio tra il piatto ed i bicchieri, sarà dato spazio alle posate per dolci e frutta. In particolare, ci saranno la forchettina o il cucchiaino per il dessert, poi le posate per la frutta, che avranno rispettivamente il manico rivolto verso sinistra (forchettina) ed il manico rivolto verso destra (coltello). Con queste indicazioni di galateo, preparare la tavola, non sarà più un’impresa ardua. Rispettando queste norme di buone maniere, faremo un figurone con i nostri ospiti. In questo modo, ci sarà la possibilità di proporre una tavola imbandita con eleganza e raffinatezza, con stile ed eleganza.

:

Indietro